6 Motivi per visitare Theth, Albania

Theth è un magico villaggio di montagna nel nord dell’Albania. È un paradiso naturale sulla terra. Potete scalare, fare escursioni o semplicemente guardare le Maledette Montagne dell’Albania. Ecco le 6 motivi  per cui questo dovrebbe essere nella vostra lista delle vacanze.

La bellezza isolata di Theth

Si tratta di un villaggio di montagna isolato, situato nelle Maledette Montagne dell’Albania. Si può raggiungere il villaggio solo percorrendo una strada sterrata di 25 km. Inoltre, in tempi di neve il villaggio diventa inaccessibile, poiché la strada non può essere attraversata. La lontananza del villaggio ne fa un tesoro nascosto. Qui non c’è turismo di massa, si può soggiornare con una famiglia locale in una pensione e vivere un soggiorno davvero autentico.

Una scrittrice e viaggiatrice britannica di nome Edith Durham visitò il villaggio di montagna nel 1908 e scrisse: “La vita a Thethi era di grande interesse. Mi ero dimenticata del resto del mondo, e… non sembrava esserci alcuna ragione per cui sarei dovuta tornare”.

Vale la pena di visitarlo per i paesaggi e i panorami mozzafiato che offre. La frazione si trova nel cuore del Parco Nazionale Theth. Il villaggio ha una sensazione molto pittoresca. Le case autentiche sono costruite in pietra grigia locale e coperte con tegole di legno. Inoltre, il parco montuoso offre bellezze naturali come le cascate di Grunas, il Grunas Canyon e il Blue Eye. Quando visiterete il villaggio di montagna vi accorgerete presto che è un luogo magico. Immaginate di nuotare nelle fresche acque blu del fiume e di guardare verso le Maledette Montagne.

Luogo perfetto per le escursioni a piedi

L’itinerario si trova su un popolare percorso escursionistico attraverso le Maledette Montagne dell’Albania. Gli escursionisti di solito pianificano un viaggio di tre giorni che parte dalla città di Scutari. A Scutari si può prendere un minibus che vi porterà al lago Koman (2 ore). Dopo il viaggio in autobus vi lasceranno al lago Koman. Dal lago Koman si può prendere un viaggio in traghetto che attraversa il lago fino a Fierze.

Traghetto del Lago Koman

Il Lonely Planet raccomanda vivamente il traghetto per il lago Koman. Inoltre, la Bradt Guide lo definisce uno dei migliori giri in barca d’Europa. Cosa rende il Lake Koman Ferry così incredibilmente speciale? Due dighe sono state collocate una a Fierze e una a Koman, in questo modo è stato creato il lago artificiale. Il Lake Koman Ferry era semplicemente un mezzo di trasporto per la gente del posto. Il traghetto del lago Koman era pensato per la gente del posto. Il traghetto divenne popolare tra i turisti per caso. Per questo motivo, il viaggio sul lago non sembra un viaggio turistico, ma piuttosto una grande avventura. E le viste panoramiche sono semplicemente indimenticabili.

Escursioni a Valbona

Dopo il viaggio sul lago Koman Ferry, si può prendere un altro minibus (1 ora) per la città montana di Valbona. Passerete la notte a Valbona. Al mattino, prenderete un popolare sentiero escursionistico che porta da Valbona a Theth. L’escursione dura dalle cinque alle sei ore. L’escursione inizia con una salita di 700 metri verso il Passo di Valbona. Lungo il sentiero ci sono dei segni. Lungo il sentiero ci si può fermare per mangiare e bere. Dopo il Passo Valbona si scende verso Theth. A Valbona è possibile noleggiare un mulo per trasportare i bagagli. Inoltre, è possibile noleggiare una guida locale se siete escursionisti inesperti.

Arrivo a Theth

Dopo la vostra escursione, vi fermerete una notte a Theth. Vi consiglio di trascorrere un giorno in più a Theth per esplorare le sue bellezze. Dopo il vostro soggiorno a Theth prenderete un minibus che vi riporterà a Scutari in 3-4 ore.

L’occhio blu del cielo
Il Blue Eye of Theth è una piscina blu brillante piena di acqua fresca e fredda di montagna. La principale attrazione turistica di Theth in Albania è il Blue Eye. L’erosione dell’acqua nella roccia ha creato la piscina naturale. La neve delle Alpi albanesi si scioglie e forma il fiume Nero. L’acqua del fiume Nero sfocia poi nell’Occhio Blu.

Per raggiungere il Blue Eye, si può prendere un’auto per il villaggio Nderlysa. Non è possibile raggiungere il Blue Eye in auto. Pertanto, è necessario percorrere il sentiero a piedi per circa 40 minuti. Dopo l’escursione, vedrete la piscina verde smeraldo. La piscina si trova in un ambiente simile alla giungla. Una cascata zampillante riempie la piscina blu. In estate è un ottimo posto per nuotare. Inoltre, la terrazza di legno sulla roccia offre un ottimo posto per il riposo e il relax. È un sogno da visitare. Ci si può rilassare e calmare.

L’Occhio Azzurro di Theth

L’Occhio Azzurro di Theth è una piscina blu brillante piena di acqua fresca e fredda di montagna. La principale attrazione turistica di Theth in Albania è l’Occhio Azzurro . L’erosione dell’acqua nella roccia ha creato la piscina naturale. La neve delle Alpi albanesi si scioglie e forma il fiume Nero. L’acqua del fiume Nero sfocia poi nell’Occhio Blu.

Per raggiungerel’Occhio Azzurro  , si può prendere un’auto per il villaggio Nderlysa. Non è possibile raggiungere l’Occhio Azzurro in auto. Pertanto, è necessario percorrere il sentiero a piedi per circa 40 minuti. Dopo l’escursione, vedrete la piscina verde smeraldo. La piscina si trova in un ambiente simile alla giungla. Una cascata zampillante riempie la piscina blu. In estate è un ottimo posto per nuotare. Inoltre, la terrazza di legno sulla roccia offre un ottimo posto per il riposo e il relax. È un sogno da visitare. Ci si può rilassare e calmare.

La Torre d’Isolamento

La faida di sangue o l’uccisione per vendetta era molto diffusa in Albania. La società albanese seguiva una costituzione primitiva chiamata ‘Kanun di Lek’. Il Kanun descriveva il codice legale per quanto riguardava l’uccisione per vendetta. Per esempio, se un uomo veniva insultato seriamente, la sua famiglia aveva il diritto di uccidere il colpevole. Tuttavia, dopo l’omicidio per vendetta, la famiglia della vittima aveva il diritto di uccidere per vendetta.

La torre di isolamento è anche chiamata torre di isolamento. In sostanza, gli uomini in fila per essere uccisi in una faida di sangue potevano rinchiudersi nella torre. La torre è una sorta di rifugio sicuro per proteggerlo per la faida di sangue. Gli uomini che si rinchiudevano nella torre tiravano la scala dietro di loro. Si può salire i gradini all’interno della torre e immaginare come fosse vivere nella torre per mesi. Gli uomini sarebbero rimasti nella torre fino a quando la loro famiglia non si fosse riconciliata.

Il canyon di Grunas e la cascata

Il Grunas Canyon è lungo circa 2 km e profondo 60 metri. Sopra le scogliere si trova il ponte Gerla, che si trova a più di 30 metri sopra il fiume. I visitatori possono stare in piedi sul ponte di legno e guardare giù nel canyon.

Anche la cascata di Grunas è impressionante. L’acqua scende da più di 30 metri. L’acqua è cristallina e fredda come il ghiaccio.

La regina del popolo delle montagne

Edith Durham è una famosa scrittrice e viaggiatrice britannica che visitò l’Albania nel 1908. Edith proveniva da una famiglia della classe media di Londra nord. Poiché era l’ultima bambina che viveva a casa, doveva occuparsi della madre malata. A causa della vita monotona ebbe un esaurimento nervoso. Stranamente, il suo medico le consigliò di viaggiare. Inizialmente visitò il Montenegro e rimase affascinata dai Balcani. Edith Durham iniziò a scrivere libri sulla regione dei Balcani.

Nel 1908 viaggiò attraverso gli altipiani albanesi. Descrive i suoi viaggi in un libro intitolato “Alta Albania”. L’albanese del nord si chiamava Edith Durham, la regina del popolo delle Highland. Inoltre, si diceva che fosse la sorella di quel tipo di Inghilterra.

A proposito di Theth ha scritto: “Credo che nessun luogo dove vivono gli esseri umani mi abbia dato una tale impressione di maestoso isolamento da tutto il mondo”.

Lascia un commento